Vincenzo Mingari nuovo presidente della Società Agricola M.S. di Mistretta

Giorno 16 dicembre si sono svolte le elezioni per il nuovo presidente e il nuovo consiglio della Società Agricola M.S. di Mistretta.  Ad essere eletto è stato il giovane Vincenzo Mingari con ben 146 preferenze e va a r sostituire alla presidenza del sodalizio Giuseppe Sorbera. Per la precisione il Numero dei  votanti è stato di 157 su 405, le Schede valide 154, Schede nulle 3, Schede bianche 0. Questo invece il quadro completo dei voti riportati dai soci eletti:

-MINGARI VINCENZO 146

-TESTA GIUSEPPE 102

-SORBERA GIUSEPPE 93

-LIPARI LUCIANO 86

-DI FRANCO LUCIANO MARIO 58

-ACCIDENTE DAVIDE 53

-DI FRANCO SEBASTIANO 45

-VINCI ANTONINO 44

-ANFUSO GIACOMO 43

-GIORDANO PIPPO 41

-SACCO FABIO 40

-SANZARELLO ANTONINO 39

-LA GANGA MARIO VINCENZO 37

-LIPARI MARIANO 35

-ODDO SEBASTIANO 34

-IRACI ANTONINO 34

-AMATO ANTONINO 25

-SCRIMIZZI SEBASTIANO 23

-DI GREGORIO SALVATORE 19

Per Vincenzo Mingari è una grande soddisfazione ricoprire questo ruolo, poiché è stato uno dei giovani che negli anni passati ha sposato con dedizione e impegno la causa della società agricola di Mistretta che stava rischiando veramente di chiudere i battenti, ma grazie all’impegno del neo-presidente e di un gruppo di ragazzi volenterosi il sodalizio è rinato completamente con l’iscrizione di tantissimi giovani mistrettesi e anche dal punto di vista strutturale con un restyling dei locali diventati più ospitali e confortevoli, la ristrutturazione della cripta cimiteriale, senza dimenticare la festa del SS Ecce Homo che è divenuta nel tempo una degli appuntamenti religiosi più importanti e aspettati nel centro nebroideo.

“Sono abbastanza soddisfatto dei risultati ottenuti fino ad oggi, afferma Vincenzo Mingari, prima di quelli elettorali voglio sottolineare  quelli ottenuti con lo spirito di organizzazione da 4 anni ad oggi, cioè quando mi sono iscritto alla Società’ Agricola di Mutuo Soccorso i soci erano soltanto 47…grazie alla fiducia che mi ha concesso il signor Sorbera che in questi anni è stato presidente ed anche il resto del consiglio uscente, sono riuscito a coinvolgere un po’ di ragazzi che come me hanno creduto in questa “follia”…in poco tempo dopo essermi iscritto abbiamo restaurato la sede sociale ed abbiamo incrementato il numero dei soci;

In quattro anni grazie alle innumerevoli iscrizioni, con lo spirito organizzativo di tutta la dirigenza abbiamo speso all’incirca 60.000€ per i lavori effettuati fra sede sociale e cripta, un risultato a dir poco eclatante…la nostra immensa soddisfazione è stata quella di rivalutare l’antica festa del SS. Ecce Homo che si svolge la seconda domenica di settembre, festa patrocinata dal nostro sodalizio oggi la società vanta 405 soci, dichiara il neo presidente del sodalizio,  quindi si può notare la crescita fatta in questi anni. “Per quanto riguarda le elezioni di domenica mi sento in dovere di ringraziare tutti i soci che mi hanno dato fiducia e posso dire pure che la soddisfazione più grande è quella di non aver cercato nemmeno un voto per la mia persona .Per quanto riguarda il nuovo consiglio si insedierà con decorrenza dal primo gennaio quindi stabiliremo alla prima seduta a chi assegnare le varie cariche e deleghe per formare la nuova giunta di amministrazione ed il nuovo consiglio di amministrazione per i prossimi due anni. Con l’aiuto e la sinergia di tutti, conclude Vincenzo Mingari, cercherò di continuare a fare il massimo per quest’ antichissima istituzione continuando a fare dei lavori presso la nostra cripta e continuando a dare il massimo contributo per il mio paese a cui tengo tantissimo come ogni vero Mistrettese.”

 

Giuseppe Cuva