S.P. 176 km 35

Gravi carenze sulla SP 173 tra Castel di Lucio e Mistretta, il sindaco scrive una lettera per denunciare i notevoli ritardi nella progettazione di due importanti interventi

Il consiglio comunale di Castel di Lucio si è occupato della situazione di degrado in cui versa la strada provinciale 176 verso Mistretta e il sindaco ha scritto una lettera in cui denuncia gravi ritardi nella progettazione di due interventi

13 Ottobre 2021 12:09

Il Consiglio Comunale di Castel di Lucio all’unanimità si è occupato della situazione di degrado in cui versa in generale la viabilità intercomunale ed in particolare della assenza di sicurezza sul tratto stradale della sp 176 Castelluzzese, che da Castel di Lucio conduce a Mistretta, centro di riferimento del comprensorio, in cui sono presenti l’Ospedale con pronto soccorso, Giudice di Pace, uffici decentrati dell’Amministrazione dello Stato e della Regione, Istituti scolastici secondari, ogni giorno frequentati da tanti cittadini castelluccesi.

Per questo motivo il primo cittadino Pippo Novile ha anche inviato una lettera ai vertici politici regionali e provinciali, al Prefetto di Messina e al Sindaco di S.Agata Militello per accendere ancora una volta i riflettori su questa grave problematica.

Nel corso del dibattito, il Sindaco ha evidenziato i notevoli ritardi nella progettazione dei due interventi, che sarebbero finanziati con i fondi dell’Area Interna Nebrodi, precisando che questi interventi sulla sp 176 sono oggi gli unici che non hanno progettazione esecutiva e rischiano di essere esclusi dai finanziamenti. Da ben due anni, senza alcun esito, con note inviate alla Città Metropolitana di Messina e al Sindaco del comune di Sant’Agata di Militello il sindaco Pippo Nobile ha evidenziato i ritardi e le omissioni. In particolare, si chiedeva la progettazione esecutiva dei due progetti inseriti nella programmazione dei Fondi dell’Area Interna Nebrodi e che riguardano la sp. 176 Castelluzzese, ritenendola arteria stradale unica e fondamentale per la mobilità della Comunità. Due gli interventi : €. 3.100.000,00 sul tratto sp 176 Castel di Lucio – Mistretta e €. 1.173.724,00 in territorio del Comune di Pettineo sul ponte che attraverso il fiume Tusa al km 10+500.

Inoltre, dal 22.04.2021 il progetto esecutivo dei lavori per €. 300.000,00, ripristino frana al Km 26 Sp 176 contrada Carcara, è stato inviato dalla Città Metropolitana all’Assessorato Regionale Infrastrutture, che a tutt’oggi, inspiegabilmente, non ha provveduto ad emettere decreto di finanziamento.

Infine, scrive Pippo Nobile” non si può non evidenziare, il lavoro positivo e tempestivo compiuto dal Dipartimento Regionale Tecnico, servizio 6 Sicilia Orientale, che ha definito la progettazione esecutiva, che ha conseguito tutti i pareri necessari, e attende l’approvazione in linea amministrativa e il decreto di finanziamento, che riguarda i lavori di ripristino del collegamento tra i Comuni di Castel di Lucio e di Gangi (PA), altra arteria fondamentale per i collegamenti con l’entroterra che la Comunità Castelluccese attende da oltre 50 anni. Nel ringraziare l’Assessore Regionale On.le Marco Falcone per l’azione decisa posta in essere, si chiede di definire il finanziamento e di avviare la gara dei lavori che verrà affidata alla Città Metropolitana di Messina.”

I cittadini castelluccesi e i pendolari che si trovano a percorrere gli assi viari in questione, ogni giorno espongono al sindaco lamentele e denunce. Si confida che la prossima stagione invernale non provochi altri danni e non determini l’interruzione del transito.

Per questo, conclude il sindaco castelluccese, si confida in interventi di messa in sicurezza urgenti e nella predisposizione dei progetti esecutivi necessari per avviare i cantieri e scongiurare il rischio di perdere rilevanti risorse. Si confida in un sollecito riscontro e se possibile in un incontro presso la Prefettura di Messina per chiarire ogni aspetto della questione e per rispondere all’interrogazione e al deliberato del Consiglio Comunale di Castel di Lucio”.

Giuseppe Cuva