Madonna della Luce, ecco il programma della festa

Non ci sarà la tradizionale processione, né "l'acchianata" della Madonna dal Santuario vicino al cimitero al paese. Confermato il ballo dei giganti in piazza Vittorio Emanuele

29 Agosto 2020 12:22

Iniziato il conto alla rovescia per la festa della Madonna della Luce che Mistretta celebra il 7 e l’8 settembre.

Quest’anno per via del Covid 19 non ci sarà la processione né la tradizionale “acchianata” di Maria dalla sua casa, il piccolo e suggestivo Santuario accanto al cimitero, fino al centro abitato.

Ma la comunità non lascerà che quel giorno venga trascurato, ricordiamo la secolare devozione degli amastratini a Maria e l’attaccamento a questa festa che mescola nella giusta misura fede e folclore.

È già cominciata la quindicina che si tiene al santuario al mattino alle 7 e 15 e la sera alle 18, 30 al santuario della madonna dei Miracoli dove è conservato l’affresco della Madonna della Luce.

Il comitato per i festeggiamenti in questi giorni lavora sodo per mettere a punto un programma essenziale, che dia la possibilità a tutti di vivere la festa in sicurezza e poter venerare Maria.

“Un grazie speciale alle forze dell’ordine e a quanti ci hanno permesso di garantire una festa in sicurezza e ci hanno autorizzato a far ballare i giganti – ha spiegato Paolo Trincavelli, vice presidente del comitato per i festeggiamenti in onore di Maria – . Il ballo dei giganti, Mithia e Kronos, sarà in piazza Vittorio Veneto e, secondo il piano sanitario, potranno assistere 275 persone al massimo. Raccomandiamo il rispetto delle norme anti Covid 19″.