vlcsnap 2024 07 03 16h10m49s553

Enna ai piedi della patrona. In migliaia per Maria della Visitazione

Una festa vissuta in un anno particolare nei 150 anni dalla fondazione della Confraternita degli ingnudi,

3 Luglio 2024 16:13

Arriva il grande giorno, la città è vestita a festa, nell’aria le note della banda cittadina, i sorrisi dei bambini. Un’intera comunità si è riversata nel Duomo di Enna, sin dalle prime celebrazioni mattutine con devozione, con amore per rendere omaggio alla Patrona della città, alla Madonna della Visitazione. Tutto è gioia, è festa, è luce. Una lunga giornata, il solenne pontificale con le autorità religiose, civili e militari alle 10.30 è stato presieduto dal vescovo di Piazza Armerina, Rosario Gisana.

Una festa vissuta in un anno particolare nei 150 anni dalla fondazione della Confraternita degli ingnudi, i devoti portanti della Madonna della Visitazione.

Nel primo pomeriggio, rigorosamente a porte chiuse, la Madre è collocata sulla Nave d’oro per la solenne processione. Brilla e infonde una grande speranza preceduta da San Michele portato a spalla dai piccoli ignudi e San Giuseppe, ci sono le rappresentanze delle confraternite, così importanti in questa città, non mancano le lacrime dei devoti per strada, sui balconi.

La Nave d’oro attraverserà vie strette guidata dagli ignudi, con fatica ma con gioia a piedi nudi, incontrerà Santa Elisabetta e San Zaccaria, e navigherà tra l’azzurro del cielo e lo sguardo che si perde tra i monti. Poi al tramonto all’eremo di Montesalvo tutto è davvero compiuto.

Maria Carmela Drago