Il “Dantedì” della scuola primaria dell’IC Tommaso Aversa

Gli alunni della scuola primaria dell'IC Tommaso Aversa hanno aderito al "Dantedì"

26 Marzo 2021 11:09

Il 25 marzo si è celebrato in tutta Italia il “Dantedì” con cui si ricorda, secondo gli studiosi, la data in cui Dante Alighieri iniziò il suo viaggio nell’Inferno della Divina Commedia.

Quest’anno l’evento è doppiamente importante, poichè il 25 marzo 2021 ricade il 700esimo anniversario dalla morte del poeta fiorentino e quindi Dante non sarà protagonista solo per un giorno, ma per l’intero anno.

Per il “Dantedì” le università, le scuole, le istituzioni e varie organizzazioni danno vita a tanti tipi di eventi come convegni, passeggiate dantesche, letture, laboratori di scrittura e disegno e tanto altro ancora.

Anche i bambini della scuola primaria dei plessi “Cocchiara”, “Neviera” di Mistretta e “Aldo Moro” di Reitano dell’IC Tommaso Aversa hanno partecipato a questo importantissimo evento.

Seguiti con bravura e pazienza dalle proprie maestre i piccoli alunni hanno realizzato in classe vari tipi di lavori tutti inerenti Dante Alighieri e la Divina Commedia.

C’è chi ha indossato i panni del Sommo Poeta, chi ha recitato parti della Divina Commedia, chi ha disegnato i gironi dell’Inferno, quelli del Purgatorio e del Paradiso, chi ha realizzato cartelloni con le frasi più celebri dell’opera dantesca, chi ha realizzato la patente di Dante e tanti altri lavori frutto di ingegno, studio e buona volontà.

Con questo tipo di attività le docenti delle tre scuole elementari, con in testa la dirigente dell’IC Tommaso Aversa prof.ssa Maria Grazia Antinoro, hanno voluto avvicinare i giovani alla conoscenza di un grande poeta come Dante Alighieri e dalla sua opera più celebre “La Divina Commedia”.

Con il “Dantedì” i piccoli alunni hanno scoperto la bellezza della Divina Commedia e sono rimasti affascinati da un’opera immortale che li ha entusiasmati e incuriositi.