CAPIZZI: LA LUNGA NOTTE DELLE CHIESE L’AUREA CITTA’, DAL VESPRO ALL’AURORA

Capizzi è una cittadina legata alla propria cultura e alle proprie tradizioni e soprattutto i capitini sono molto orgogliosi della loro storia, del proprio  e del patrimonio storico-artistico custodito nell’antico paese nebroideo. Proprio in quest’ottica si può leggere il grandioso evento internazionale a cui prenderà parte anche la città di Capizzi e che si svolgerà tra il 7 e l’8 giugno prossimi. Si tratta di un evento ecumenico, una vera e propria notte bianca nei luoghi di culto condita da manifestazioni culturali, musicali e artistiche che sono proposte dalle varie associazioni che si stanno occupando dell’organizzazione del prestigioso evento. Come già detto sono tante le associazioni di Capizzi che si stanno prodigando per la buona riuscita della manifestazione e fra queste  l’Azione Cattolica di Capizzi, il Circolo Musicale di San Giacomo, il Circolo Culturale Ianus, l’Associazione Cavalieri dei Nebrodi, l’Associazione Culturale Gioventù Capitina, l’Associazione FIDAPA sezione Capizzi, l’Associazione Produttori Capitini, l’Associazione Teatrale “Così è se vi pare”. Il consiglio direttivo invece è formato dall’Arciprete don Antonio Cipriano, il responsabile Lucio Marino, il sindaco Leonardo Giuseppe Principato Trosso, il segretario parrocchiale Seby Giaimi, il presidente dell’Azione Cattolica Giacomo D’Angelo. Per gli eventi non organizzati da associazioni, delegati del Consiglio Direttivo  sono stati nominati: Antonio Fascetto Sivillo, Delia Iraci Sareri, Jessica Calandra, Maria Fatati e Vanessa Todaro. Tema di questa edizione della Lunga Notte delle Chiese di quest’anno sarà “Da quale luce mi lascio illuminare”?

Il programma della manifestazione culturale è molto ricco e variegato e si sviluppa dalle ore 16:30 di venerdì 7 giugno con la consegna della lampada votiva al Protettore, San Giacomo Apostolo Maggiore, ed al Patrono, San Nicolò di Bari, da parte della rappresentanza dei Cavalieri dei Nebrodi. Il corteo muoverà dallo spiazzale “tre croci” fino a “piazza San Giacomo” insieme al “circolo musicale San Giacomo” dove il presidente dell’associazione consegnerà l’olio all’Arciprete del comune di Capizzi, alle ore 08:00 di sabato 8 giugno con la  MESSA DELL’AURORA nella Chiesa di Sant’Antonio di Padova e celebrazione della tradizionale “Tredicina” in suo onore. La lunga nottata si svilupperà in una serie di eventi come mostre fotografiche, visite, mostre di pittura, concerti di musica medievale, una mostra del pittore naif Antonio Mancuso Fuoco, tributi a De Andrè, giri per il paese illuminato dalle fiaccole a tanto altro ancora. A partecipare agli eventi, anche come relatori, grandi personalità dell’arte e della cultura siciliane.  Inoltre sarà possibile visitare in occasione della “lunga notte delle chiese” : La chiesa di San Sebastiano, il Santuario di San Giacomo, la Chiesa Madre di San Nicolò di Bari, l’ex collegio di Maria, la chiesa di San Leonardo, L’oratorio della confraternita della Buona Morte, l’Aula consiliare, i ruderi del Castello Aragonese, Il Palazzo Russo-Larcan, la chiesa di San Bartolomeo, Il museo Diocesano dei Santi Nicolò e Giacomo. Insomma una notte ricca di eventi e di manifestazioni per fare ammirare a chi visiterà Capizzi le bellezze custodite nel centro capitino e anche poter apprezzare la bravura di chi allestirà mostre e si esibirà esibirà nei concerti e soprattutto ammirare la cordialità e l’ospitalità che sono propri del centro capitino.

Giuseppe Cuva