a77f3287 0654 4fd9 898d dcc6f7c62cb8

1500 tra penne ed evidenziatori donati alle scuole di Mistretta da un amastratino che vive a Milano

Gabriele Lo Stimolo, mistrettese che vive da più di 20 anni a Milano, ha voluto donare un grosso carico di penne ed evidenziatori alle scuole di Mistretta. Un segno di gratitudine verso quelle istituzioni che hanno contribuito alla sua formazione umana e professionale.

22 Settembre 2021 11:27

Più di 1500 fra evidenziatori e penne sono state distribuiti agli studenti delle scuole elementari, medie e dei licei di Mistretta. Si tratta di una donazione, di cui ci hanno dato notizia alcuni docenti dei due istituti scolastici, fatta da Gabriele Lo Stimolo, amastratino che vive e lavora da più di 20 anni a Milano.

Tutto ha inizio lo scorso aprile quando una società partner di quella di Lo Stimolo propone l’acquisto di penne ed evidenziatori ottenuti con materiale di riciclo.

Gabriele Lo Stimolo quindi decide di acquistare in totale 10 scatole di evidenziatori e 16 di penne .

Dopo aver effettuato l’acquisto quindi gli viene l’idea di donare tutto alle scuole del suo paese natale distribuendo 5 scatoli di evidenziatori e 8 di penne sia alla scuola Tommaso Aversa che ai licei del Manzoni. Ogni scatola contiene 24 confezioni.

Tutto questo materiale è giunto a Mistretta nel mese di giugno ed è stato distribuito agli alunni di tutto l’ Istituto Comprensivo Tommaso Aversa in questo inizio di anno scolastico e per la precisione 2 penne e 2 evidenziatori per studente, mentre ai ragazzi dei licei di Mistretta una parte dei materiali è stato distribuito durante la scorsa Giornata dell’Arte mentre un’altra parte ai nuovi studenti che si sono iscritti nei due licei amastratini.

Ho voluto fare questa donazione alle scuole di Mistretta, commenta Gabriele Lo Stimolo, perchè sono legato al mio paese di origine, nonostante non ci vivo ormai da tempo, e poi perchè ho sempre ricordi a dir poco positivi delle scuole amastratine dove ho conosciuto molti amici, con cui continuo ad avere rapporti, e docenti che hanno contribuito in maniera decisiva alla mia formazione umana e professionale, di questo sarò sempre grato”.

Quindi il mio vuole essere un gesto di riconoscenza verso delle istituzioni importanti che hanno formato e continuano a formare i giovani non solo a livello culturale, ma soprattutto a livello umano”.

Giuseppe Cuva