“Solo l’Amore Salva”, incontro promosso dalla Fidapa di Mistretta con Nadia Accetti della Onlus DonnaDonna

“Solo l’amore Salva”, il corpo della donna è vita, Stop ad ogni forma di violenza e di dipendenza, questo è il nome della splendida iniziativa promossa nella giornata di ieri dalla Fidapa di Mistretta in collaborazione con l’IS Alessandro Manzoni e l’associazione Onlus DonnaDonna. La manifestazione ha avuto due momenti uno la mattina e uno di pomeriggio, in mattinata gli studenti dei licei hanno potuto  fare conoscenza di Nadia Accetti, testimonial della associazione DonnaDonna Onlus e potuto ammirare la mostra fotografica itinerante, allestita presso l’androne principale del liceo classico,  che ha al centro la campagna di sensibilizzazione promossa da Nadia con degli  slogan usati nei suoi splendidi calendari e nelle varie iniziative  un vero e proprio richiamo ai messaggi spirituali proposti da alcune figure carismatiche, inoltre nei calendari vi è un vero e proprio richiamo alla fraternità, al dialogo interreligioso, al rispetto della donna e alla corretta alimentazione. Poi gli studenti e le studentesse si sono spostati verso l’aula seminariale “Graziella Idolo” e qui hanno potuto ascoltare la toccante testimonianza di Nadia Accetti una donna è passata da anoressia, bulimia, binge eating, una violenza sessuale a 16 anni, aspri conflitti con il suo corpo, scelte sbagliate e un tentato suicidio. Dopo aver reagito all’isolamento in cui i Disturbi del Comportamento Alimentare rinchiudono, Nadia è divenuta una donna finalmente libera, testimone di una reale vittoria contro tali malattie e che ama la vita più che mai. Soprattutto grazie alla fede e all’arte, è riuscita a ritrovare il suo equilibrio e ha deciso così di dedicare il nuovo entusiasmo all’Associazione DonnaDonnaOnlus, con la ferma volontà di comunicare il percorso che l’ha portata alla vittoria e al superamento di atteggiamenti auto lesivi che la stavano privando della felicità di una vera vita. Il buio di oltre 10 anni di dolore, di solitudine e di scelte sempre più distruttive hanno spinto Nadia a dedicare la sua vita a diffondere il messaggio che vincere si può e che chiedere aiuto e sostegno non e’ un atto di viltà. “Amore è vita perché io sono attiva sul campo della difesa del corpo della donna, afferma Nadia Accetti, ho fondato una Onlus che si chiama DonnaDonna Onlus che si occupa dei disturbi del comportamento alimentare, della violenza sulle donne, del proteggere la bellezza oltre gli stereotipi. Sono entusiasta della mia terra, io sono di Tusa di origine, quindi ho tutto il fuoco dentro. Le scuole, continua l’Accetti, sono il punto più importante per portare avanti questo messaggio di prevenzione e anche di primo intervento. Oggi insieme ad un avvocato che si occupa di un Centro Anti-Violenza contro le donne affronteremo dei temi importanti, ma col sorriso, perché l’obiettivo del mio progetto artistico è quello di andare oltre, oltre la malattia, oltre al dolore anche oltre la violenza, non dobbiamo dare forza a dei drammi così importanti. Io ho subito una violenza a 16 anni, conclude Nadia Accetti, ho sofferto 10 anni, ho tentato il suicidio, mi sono fatta tanto male, però come vedete adesso sto bene, amo la vita e amo il mio corpo”.

Di pomeriggio invece sempre presso il liceo classico di Mistretta si è svolto un convegno organizzato sempre dalla Fidapa e dopo i saluti istituzionali vi sono stati gli interventi della dott.ssa Maria Puglia, della Fidapa di Mistretta e già dirigente medico del distretto socio-sanitario di Mistretta, che ha acceso i riflettori sulle ripercussioni non solo fisiche, ma anche psicologiche a cui va incontro una donna vittima di violenza, dell’ avvocato Maria Piera Franco, responsabile dello sportello antiviolenza Diana di Tusa ass. CO.TU.LE.VI, che ha parlato proprio della sua esperienza e di come gli sportelli siano sempre pronti ad ascoltare e a proteggere le donne vittime di violenza, si deve avere solo il coraggio di denunciare e di metterci la faccia, perchè spesso, soprattutto nei piccoli centri c’è quasi il timore di denunciare episodi di violenza, poi ha preso la parola l’avvocato Angelo Tudisca, presidente Lions-Club Mistretta-Nebrodi, che ha voluto dare un taglio più distensivo al suo intervento parlando di amicizia e di amore che sono alla base di tutto e quando succedono episodi spiacevoli solo con l’amore e con la vera amicizia si possono superare. Inoltre Tudisca nel suo intervento ha anche sottolineato come spesso le azioni violente e i femminicidi purtroppo sembrano emulazioni perché vengono fin troppo esasperate dai mass-media e invece bisogna parlarne in maniera equilibrata come fatto nel convegno di ieri. Ovviamente durante gli interventi si è parlato anche di aspetti giuridici come le leggi che tutelano le donne fra cui quella dello stalking e l’ultimissima detta “codice rosso”. Infine vi è stato l’intervento di Nadia Accetti che con il sorriso e la sua voglia di vivere ha fatto capire all’intera platea che nella vita si può svoltare pagina, anche mettendo alle spalle eventi dolorosi, e si può sorridere e soprattutto si deve dare testimonianza perché la Donna si deve rispettare e il corpo della donna racchiude amore e gioia e ciò può avvenire rispettando e accettando se stesse, non solo nei rapporti con l’altro sesso, ma anche con una corretta alimentazione e dicendo si alla Vita e sì all’Amore, perché “Solo l’Amore Salva”

Giuseppe Cuva