Mistretta – Scavi archeologici di Largo del Progresso: stanziati 99.258,63 euro per la realizzazione della copertura del sito.

L’area tecnica del Comune di Mistretta in approvazione del progetto di copertura provvisoria del sito archeologico di Largo del Progresso, determina lo stanziamento di 99.258,63 euro per la realizzazione del progetto.

Arriva lo stanziamento delle somme necessarie per attuare il progetto di copertura provvisoria dei rinvenimenti archeologici siti al centro della piazza antistante la Chiesa di San Vincenzo a Mistretta. L’area tecnica del Comune con determina dirigenziale del 02/11/2018, in regime di somma urgenza, ha stabilito lo stanziamento di quasi 100 mila euro per realizzare il progetto di copertura ideato circa 6 mesi fa dall’Arch. Angelo Pettineo in collaborazione con l’Amministrazione Porracciolo.

Un anno fa, la ditta Italgas S.p.A. esecutrice dei lavori di metanizzazione nel Comune di Mistretta insieme alla ditta Guerrisi Costruzioni e nello specifico l’archeologo Letterio Giordano  (materialmente  colui che ha fatto la scoperta), nel corso dei lavori di scavo in Via Largo Progresso ha scoperto un imponente sito archeologico risalente all’epoca Greco-Romana. Nel sito, durante i vari mesi di lavoro, sono stati rinvenuti tantissimi reperti risalenti al IV sec. A.C. tutti indicanti la storia della millenaria Città di Mistretta arroccata alle falde del castello.

Si tratta, come abbiamo sottolineato nei molti servizi che abbiamo mandato in onda, della scoperta più importante sull’asse dell’antica “Via del grano dell’Impero Romano” che collegava Piazza Armerina al caricatore della Città di Halaesa. Alla luce di questi fatti dal valore storico inestimabile, l’Amministrazione comunale ha espresso la volontà di valorizzare e tutelare il sito archeologico dando mandato di predisporre un progetto preliminare in regime di somma urgenza, per ripristinare tutte le condizioni di salvaguardia della pubblica incolumità, potenzialmente a rischio per scavo presente in uno spiazzo aperto alla fruizione della collettività, ed oggi finalmente ci sono le somme per poter realizzare la copertura che ne permetterà non solo la salvaguardia ma darà la possibilità ai visitatori di ammirare le preziosità che la storia ci ha donato.

La determina verrà trasmessa alla Soprintendenza di Messina per la immediata esecuzione del progetto e l’inizio dei lavori di copertura.

Rosalinda Sirni