Il corretto uso dei social, la testimonianza di Simona Urzì giovane influencer di Catania

Abbiamo parlato con la 29enne catanese sull'uso corretto dei social che possono diventare anche un'occasione lavorativa

15 Aprile 2021 16:49

L’utilizzo dei social network è uno degli argomenti più spinosi che vengono affrontati nella nostra epoca. I social sono diventati il mezzo con cui tanti comunicano, esprimono idee, pubblicano foto, raccontano la loro vita.

Spesso, però, il web può nascondere delle insidie e quindi l’uso di qualsiasi social che sia Facebook, Instagram, Twitter deve essere fatto con molta oculatezza e anche con intelligenza.

Un esempio di un buon uso dei social network, che possono diventare anche opportunità di lavoro, è quello di Simona Urzì una ragazza di 29 anni di Catania.

Simona è laureata in psicologia clinica ed ha sempre avuto la passione della fotografia che porta anche su Instagram dove è seguita nel suo profilo simona.fashion.beauty da quasi 45.000 followers.

Simona, qual è il tuo modo di utilizzare Instagram?

Ho sempre amato la fotografia, e soprattutto immortalare momenti della mia vita. Quindi inizialmente ho cominciato ad utilizzarlo per puro svago e divertimento, condividendo parte della mia vita

E poi cosa è cambiato?

Poi durante il lockdown a causa del covid, dovendo stare chiusa a casa ne ho intensificato l’utilizzo per distrarmi e soprattutto sentirmi meno sola, dato che non potevo più incontrarmi Con nessuno. Ed è stato proprio in questo periodo che ho cominciato delle collaborazioni con alcune aziende, passando così da un puro svago e passatempo ad una vera e propria occasione anche lavorativa.

Che tipo di collaborazioni ?

Principalmente con aziende di skincare, beauty e cura della persona. Ma anche qualcuna nel campo dell’abbigliamento e della casa

Qual è secondo te l’uso corretto dei social?

Il poter trasmettere qualcosa di positivo. Che possa riguardare sia la capacità di ridurre sensazioni di solitudine e di isolamento, non solo legate al periodo, ma anche alla realtà di tutti i giorni. Ma soprattutto il potere della condivisione, sia di consigli pratici, come la scelta di un abito o della crema più adatta alle nostre esigenze, ma anche e soprattutto di linee di pensiero differenti in modo molto rispettoso

Cosa pensi degli influencer che vengono etichettati come esibizionisti?

Penso che come in tutto debba sempre prevalere il rispetto, per qualsiasi scelta o decisiome altrui. D’altronde il Social ci mostra sempre e solo una piccola parte della vita di una persona, quindi non possiamo mai sapere cosa si cela dietro una persona o un atteggiamento. Sono del parere che dietro ogni singola foto ci sia un mondo da conoscere e scoprire

Che suggerimento vuoi dare a coloro che usano Instagram?

Di usarlo sempre con massimo rispetto, perché non si può mai sapere di chi vi sia dall’altra parte dello schermo. Perché potrebbe esserci sia la persona più forte del mondo, ma anche la più fragile. Per questo è molto importante sempre essere gentili e rispettosi

Quali sono i rischi che si possono incontrare usando Instagram?

Sicuramente il rischio maggiore è quello di andare incontro a critiche, oppure quello di poter incontrare fenomeni di “furti d’identità”

A te è mai successo?

Si, ed ho denunciato.

Ti sei mai pentita di qualche foto o frase pubblicata sui social?

No, cerco sempre di essere rispettosa con tutti e di ricambiare il rispetto e l’affetto che ricevo giornalmente

In questo anno di pandemia secondo te quale è stato il ruolo dei social?

Sicuramente ha avuto un forte ruolo di condivisione, ed al tempo stesso di protezione dal forte isolamento in cui inevitabilmente siamo andati incontro. Credo che questo sia stato il periodo più importante della vita in cui i Social hanno avuto un risvolto davvero positivo, sia perché ci hanno permesso di tenerci in contatto con gli amici e conoscenti, sia perché ci hanno fatto compagnia nelle giornate più tristi

Parlaci un po’ di te…

Ho terminato da poco i miei studi dopo la laurea, e adesso mi piacerebbe continuare il mio percorso di formazione , e fare nuove esperienze che possano arricchirmi. Purtroppo il covid ha avuto un brutto impatto rallentandomi in tante cose, ma spero che presto la situazione migliori. Tuttavia nonostante tutto ho ricevuto delle grosse gratificazioni facendo del volontariato, e aiutando chi veramente ha bisogno

Sei iscritta in qualche associazione di volontariato?

Spesso do il mio aiuto presso delle onlus o presso la chiesa del mio paese

Quindi oltre i social bisogna investire la propria vita nel sociale?

Assolutamente si. Come dicevo prima dietro un Social c’è sempre un intero mondo da scoprire. Investire nel sociale durante la vita di tutti i giorni ti dà delle enormi gratificazioni a livello personale, ti arricchisce e soprattutto ti permettere di avere una visione molto più ampia

Che progetti hai per il futuro?

Il progetto più grande è sicuramente quello di riprendere in mano la mia vita dopo questo periodo di rallentamento