Guasto alla condotta idrica di Mistretta, alcune abitazioni all’asciutto e da domani acqua a giorni alterni in tutto il paese

A Mistretta è in atto una vera e propria crisi idrica. Infatti, alcuni residenti della zona che va tra le centralissime via Vincenzo Salamone e via Catania ci hanno informato che da quasi una settimana si trovano con i serbatoi delle proprie abitazioni all’asciutto con i conseguenti disagi che ne derivano. Una situazione molto critica perché questi utenti anche per i servizi più elementari devono rivolgersi a parenti o amici o nei casi più estremi anche recarsi nelle proprie proprietà di campagna per una doccia o semplicemente per cucinare un piatto di pasta e lavare le stoviglie. I residenti di questa zona aspettano delle risposte, ma da quanto apprendiamo la crisi idrica non riguarda solo le vie Vincenzo Salamone e Catania, ma anche altre zone di Mistretta. Quindi a questo punto tutti si chiedono quale è la causa di questo grave disagio? Dall’ufficio tecnico amastratino ci fanno sapere che tutto deriva da un grosso guasto che si è verificato a monte della conduttura idrica con una frana che ha praticamente distrutto una tubatura e di conseguenza uno dei due serbatoi che eroga acqua a Mistretta è vuoto. Per questo ora come ora la città di Mistretta viene fornita di acqua corrente solo da un serbatoio e quindi tutto ciò comporta gravi conseguenze per molte abitazioni che adesso si trovano addirittura senza questo bene primario. Intanto proprio questa mattina c’è stato un incontro, a cui era presente anche uno dei commissari, per cercare di risolvere nel più breve tempo possibile la situazione, per bandire una gara d’appalto e  per effettuare i lavori dove si trova questa frana che sta causando danni e gravi disagi. In attesa che il problema venga definitivamente risolto, sempre dagli uffici del comune di Mistretta, ci fanno sapere e informano la popolazione che l’acqua sarà erogata a giorni alterni in tutto il paese a cominciare da domani con la parte bassa della città, mentre dopodomani sarà erogata nella parte alta e così via fino a quando non sarà riparato il guasto. Intanto i cittadini che sono rimasti senza acqua chiedono che in qualche modo venga fornita acqua alle loro abitazioni che come detto prima sono completamente all’asciutto perché rimanere a casa senza un bene primario come l’acqua crea disagi a dir poco enormi.

Giuseppe Cuva