Sergio Ciofalo, la donazione e l’altruismo prima di tutto

Il giovane donatore di sangue nonostante un incidente stradale ha voluto chiamare l'Avis locale per prenotarsi affinché la donazione, saltata a causa dell'incidente, sia recuperata nel mese di novembre

27 Ottobre 2020 12:24

Una storia di altruismo e di amore per il prossimo quella di Sergio Ciofalo, giovane stefanese donatore di sangue e iscritto all’AVIS di Mistretta da qualche anno.

Non essendoci nella sua città di appartenenza un punto di raccolta,  si era prenotato per andare a donare a Motta D’Affermo a 30 km dal suo paese.

Sergio, quindi, sale sulla sua automobile e si dirige verso il piccolo centro per dare il suo contributo di sangue.

Durante il tragitto, però, succede qualcosa di inaspettato Sergio perde il controllo della sua automobile e si schianta sul guardrail “stavo percorrendo lo scorrimento veloce tra Santo Stefano di Camastra e Mistretta”. afferma Sergio.

“Arrivato sotto Reitano, continua Ciofalo, ho perso il controllo del mio mezzo e vado a sbattere su un guardrail, lato sinistro“.

Sergio dopo l’impatto perde conoscenza e si sveglia con la testa sullo sterzo della macchina mentre già c’erano i sanitari che lo soccorrevano.

Sergio dopo essere stato trasportato presso il SS Salvatore di Mistretta per i primi accertamenti viene trasferito e ricoverato all’ospedale di Cefalù.

Ha riportato diversi traumi ma niente di grave per fortuna.

Il suo primo pensiero, subito ripreso conoscenza, è stato quello di chiamare il presidente dell’Avis comunale di Mistretta Sebastiano Chiella, per scusarsi per la mancata donazione, e che sarebbe andato a donare a Novembre.

Un grande gesto che conferma l’altruismo di Sergio che come dice lui stesso ha sempre avuto nella sua indole l’amore per il prossimo e per la donazione.

Io sono del parere, afferma Sergio Ciofalo, che non c’è cosa più bella nel poter aiutare gli altri, nel poter vedere la felicità negli occhi degli altri. Gente che ti ringrazia , magari che non te lo può dire a parole, ma ti ricambia con un sorriso

Donare è una cosa meravigliosa, conclude Sergio, ancora ricordo la prima volta che ho donato e ricordo ancora com’ero emozionato è una cosa stupenda, una cosa bellissima. Quindi quello che mi sento di dire, soprattutto ai giovani, è di provare questa questa emozione“.

Il gesto di Sergio non è passato inosservato e il presidente regionale dell’AVIS Salvatore Mandarà ha voluto inviare un messaggio a nome di tutte le associazioni di donatori sangue siciliane ” Sergio è uno dei tantissimi donatori, che va ringraziato per il suo alto senso civico e per la sua appartenenza ad Avis, dove prevalgono i valori dell’altruismo e della solidarietà sociale. Noi dirigenti tutti gli auguriamo una buona guarigione.”