Numeri da record per l’Avis di Mistretta

Primi sette mesi da record per l'Avis di Mistretta grazie anche al contributo di tanti nuovi giovani donatori

18 Luglio 2020 09:36

Raccolte 300 sacche di sangue, 103 nuovi soci, 350 test sierologici, questi sono i numeri da record di questi sette mesi del 2020 dell’Avis di Mistretta.

Una grande soddisfazione per i membri dell’associazione donatori sangue amastratina che per quanto riguarda, per esempio, la raccolta delle sacche di sangue ha quasi eguagliato il numero di quelle accumulate durante tutto il 2019. Questo anche grazie all’incremento dei nuovi soci, 103 per la precisione, di cui la maggior parte tutti giovanissimi. Un bel messaggio di altruismo e di solidarietà da parte di questi ragazzi e ragazze che hanno deciso di donare il proprio sangue a chi ne ha estremo bisogno. L’associazione Avis di Mistretta quindi risponde presente ai numerosi appelli arrivati da molti ospedali della provincia e non solo di donare sangue, poiché proprio in questo anno, contraddistinto dall’emergenza coronavirus, c’è stata molta carenza. Tutto ciò dovuto anche al fatto che alcuni donatori, per timore di un contagio, non si sono recati presso gli ambulatori o nelle sedi Avis per fare la propria donazione.

Questo non si è verificato a Mistretta e i numeri di questi primi 7 mesi del 2020 ne sono la conferma.

Altro dato molto confortante è quello relativo ai test sierologici a cui si sono sottoposti i soci dell’Avis amastratina ben 305. Con ciò i donatori mistrettesi hanno dimostrato di avere, ancora una volta, alto senso civico e di responsabilità per i propri concittadini sottoponendosi a un test per verificare la presenza di anticorpi contro il covid 19 nel proprio sangue. Test risultati tutti fortunatamente negativi.

Grande orgoglio esprime il presidente dell’Avis di Mistretta Sebastiano Chiella che ci tiene a ringraziare anche i donatori delle sedi affiliate a quella amastratina, Motta d’Affermo, Caronia e Tusa, che hanno contribuito in maniera determinante alla crescita dell’associazione.

Con questo trend sicuramente i numeri sono destinati a crescere e di conseguenza anche il sangue raccolto.