ospedale mistretta 1280x720 1

Niente dirigente farmacista al SS Salvatore, la denuncia della UIL fpl

Niente dirigente farmacista al SS Salvatore, la denuncia della UIL fpl

15 Luglio 2021 11:57

L’ospedale di Mistretta, da decenni, subisce tagli che provocano disservizi all’utenza.

La sigla sindacale UIL fpl attraverso una missiva indirizzata al Direttore Generale dell’Asp. 5 Messina
Dott. B. Alagna e per conoscenza all’assessorato alla Salute della Regione Sicilia denuncia la situazione di disagio in cui versa il nosocomio e tra i disservizi c’è pure quello dell’assenza del dirigente farmacista presente al SS Salvatore solo una volta la settimana.

Ecco il testo integrale della lettera della UIL fpl

Come è ben noto il P.O. di Mistretta e’ stato considerato dalla rete Ospedaliera Regionale, ospedale di zona disagiata.
Purtroppo, specie negli ultimi anni, il predetto nosocomio ha subito tutta una serie di depauperamenti, quali ad esempio riduzione/assenza del personale anestesista, riduzione del personale di specialità’ chirurgica etc,con un notevole abbassamento dell’offerta sanitaria alla popolazione ricadente nell’hinterland del Mistrettese.
Tale gravissima situazione, si sta fortemente accentuando, infatti risulta inspiegabile, che il predetto ospedale sia privo, tranne che per un giorno alla settimana, del dirigente farmacista.
Tutto ciò causa notevoli disagi alle U.U.O.O. del presidio ospedaliero, nonché all’utenza esterna del distretto D.29 ,cui vengono forniti presidi sanitari quali farmaci e prodotti occorrenti ed indispensabili all’assistenza integrativa.
Pertanto, al fine di evitare ulteriori disagi, si invita codesta amministrazione ad assegnare urgentemente al P.O. un dirigente farmacista che svolga la propria attività in maniera continuativa nei turni settimanali.”