Mistretta: incontro tra il comitato cittadino “Amare Mistretta” e il commissario Antonino Oddo, si va verso l’apertura

Un dibattito intenso quello avvenuto ieri tra il comitato cittadino amare Mistretta e il commissario Oddo dove si sono affrontati i numerosi problemi che affliggono la comunità amastratina

20 Ottobre 2020 12:28

Un lungo incontro ieri si è svolto presso l’aula consiliare del comune di Mistretta tra il commissario prefettizio Oddo e i membri del comitato cittadino “Amare Mistretta” a seguito di una missiva che il comitato ha indirizzato alla commissione dove lamenta lo stato di degrado in cui versa la città.

Nove i punti portati all’attenzione del Commissario Oddo: tra cui disservizi della pubblica illuminazione; problemi cimiteriali; demanialità ed usi civici; gestione e normalizzazione risorse idriche; il ritombamento degli scavi di piazza San Vincenzo

Il commissario ha posto in essere il lavoro di risanamento finanziario che la commissione ha fatto e sta facendo in questo periodo attraverso l’approvazione dei bilanci, operazione indispensabile per la rimessa in moto della macchina burocratica nonché il lavoro svolto sull’annosa questione dell’assegnazione dei fondi rustici. Stanno provvedendo alla risoluzione della crisi idrica attraverso il montaggio di una pompa elettrosommersa all’interno di un pozzo. Per quanto riguarda l’illuminazione pubblica dichiara Oddo è si è pensato ad un projet finance attraverso il quale risolvere definitivamente il problema. Su problema del cimitero che resta chiuso durante i festivi i membri del comitato nelle persone dei presidenti dei vari sodalizi hanno avanzato la loro disponibilità ad impegnarsi a tenerlo aperto specie durante l’ottava dei morti, cosa che è stata accolta positivamente. Ed è stato altresì concesso l’accesso agli atti all’ingegnere Simona Spinnato sulla questione lavori quartiere Casazza. Per quanto riguarda gli altri punti la commissione ha in atto dei provvedimenti volti alla risoluzione degli stessi. Si è palesata comunque un’apertura volta alla risoluzione dei molti problemi. I membri del comitato fanno presente che il loro impegno è genuino ed è volto solo ed esclusivamente al benessere della comunità, mirato a ricucire il tessuto sociale della città in quanto risulta essere allo stato attuale fortemente compromesso. Il comitato, dichiara il Presidente Pietro Ribaudo, sta tentando un dialogo attraverso la comunicazione nella speranza che quest’ultima possa essere costruttiva, finalizzata alla risoluzione di alcuni disagi che attanagliano la comunità. I membri del comitato auspicano piena collaborazione con le istituzioni e sono in attesa di riscontri.