La Chiesa dei Santi Cosma e Damiano, il luogo di culto del quartiere fantasma della “Casazza”

Il 26 settembre si celebra la memoria dei santi Cosma e Damiano e a Mistretta come ogni anno sono tanti i fedeli che partecipano alla santa messa presso l’omonima chiesetta che si trova nel quartiere Casazza. La chiesa è un gioiellino perché al suo interno custodisce delle vere e proprie opere d’arte ovvero delle sculture lignee. Sull’altare maggiore possiamo ammirare i due santi medici sui quali spicca un bellissimo crocifisso ligneo, mentre ai lati della chiesa sulla sinistra una bellissima Sacra Famiglia e a destra la statua di san Calogero eremita. Delle sculture bellissime che rendono questo luogo di culto molto suggestivo e da visitare

.

Questa mattina quindi la chiesetta si presentava affollata dai fedeli che hanno voluto partecipare alla santa messa officiata da Don Leonardo e possiamo dire che questo è uno dei pochi momenti dell’anno che la chiesa dei santi Cosma e Damiano e il quartiere Casazza vedono un po’ di gente e vitalità perché poi questo quartiere è quasi disabitato e vi risiedono poche famiglie che si contano sulle punte delle dita e si trovano a convivere con una situazione di degrado e di incuria senza eguali. Perché diciamolo chiaramente il quartiere Casazza è stato abbandonato ed emarginato da tutti in questi ultimi decenni da chi per necessità ha dovuto lasciare quelle case, dalle varie amministrazioni e adesso anche dal governo di Roma che con il decreto milleproroghe ha congelato i bandi per le periferie da cui è stato escluso anche il progetto di riqualificazione di suddetto quartiere. Solo qualche amante del centro storico e dell’arte ha spesso denunciato la situazione incresciosa in cui si trova la “Casazza”, ma spesso e volentieri gli appelli sono rimasti inascoltati. Facendoci una passeggiata per il quartiere lo scenario che si presenta ai nostri occhi è a dir poco sconcertante e anche mortificante: case abbandonate e che sono crollate completamente, calcinacci che cadono, animali di qualsiasi genere che si sentono muovere tra l’erba alta anzi altissima e poi la cosa più ignobile e incivile ovvero l’abbandono di rifiuti o in mezzo alla strada o addirittura dentro le case abbandonate, uno scempio assoluto e chi compie tali atti dovrebbe solo provare vergogna

.

Queste sporcizie oltre che essere nocive per l’ambiente e per l’uomo, ricordiamo che lì a pochi passi ci stanno delle famiglie tra cui anziani e bambini, sono anche attrattori di animali poco “simpatici” come ratti, insetti e anche per pulci e zecche.

L’erba ha invaso molte strade che non sono più percorribili visto che ci sono anche dei veri e propri alberi che sono cresciuti in mezzo a quel manto erboso e come detto prima lì ci si può imbattere in qualsiasi cosa dall’immondizia, all’animaletto a altro ancora.

Insomma un tempo c’era il quartiere Casazza che era fra i più popolosi e i più vivi della città di Mistretta, le vicissitudini e le conseguenze dei tempi lo hanno reso un quartiere fantasma ed è vero diventa difficile controllare una zona quando non ci stanno più persone, ma è pur vero che qualcuno ancora vive vicino a quelle case e che non merita di convivere con una situazione di degrado e di sporcizia assurdi. I Santi Cosma e Damiano erano dei medici non ci resta che affidarci a loro affinché attraverso la loro intercessione aiutino la “Casazza” a guarire da questa sua agonia senza fine.

Giuseppe Cuva