Il laghetto “Quattrocchi” in uno stato di quasi abbandono

L'area attrezzata intorno al laghetto Quattrocchi si trova in uno stato di incuria e quasi abbandono

21 Luglio 2020 12:45

Il laghetto “urio” Quattrocchi, una delle attrazioni naturalistiche in territorio di Mistretta, si trova in uno stato di quasi abbandono. Quasi perché alcune zone dell’area attrezzata si trovano in buono stato di conservazione, altre, invece, sono distrutte o abbandonate a se stesse.

Già quando si giunge presso l’area si nota che i due cartelli in cui vi era scritto che ci troviamo presso il laghetto Quattrocchi sono vuoti senza nessuna indicazione.

Passando oltre il cancello chiuso col catenaccio, ma che sembra anch’esso in un pessimo stato, ci si accorge che alcune delle casette in legno sono incustodite e aperte.

Qualcuno reduce da qualche scampagnata ha lasciato ricordi come bottiglie di bibita e qualche sacchetto abbandonato dentro l’abitacolo dove si scorge un frigorifero e tanto abbandono.

Proseguendo la camminata lungo l’area attrezzata, come abbiamo detto, ci sono delle piccole zone ben tenute, invece si trova in pessimo stato la passerella che costeggia in tutta la sua circonferenza il laghetto. Infatti, ci si accorge di paletti divelti a terra e distrutti, il legno della passerella assente, distrutto e sollevato dal selciato in molte parti, insomma uno scenario desolante.

Alcuni utenti hanno testimoniato, anche con delle foto su Facebook, che dentro questa area si sono visti pascolare sia bovini che ovini e alcuni di questi danni possono essere stati provocati proprio dagli animali. La presenza di questi animali da pascolo è anche accertata dalle deiezioni che sono visibili attorno al laghetto.

Lo steccato che serviva a delimitare la riva dello stagno non esiste più ci sono sollo alcuni paletti che ricordano che lì un tempo c’era una piccola palizzata. Insomma una delle aree che dovrebbe essere un’attrattiva turistico-naturale di Mistretta si trova in uno stato che possiamo dire non presentabile.

Anche la strada per giungere in questo luogo è a dir poco impervia, con fossati e voragini che rendono il percorso molto accidentato e complicato se si viaggia con un’utilitaria o una automobile non predisposta per le strade di campagna.

L’area del laghetto Quattrocchi si trova all’interno della zona B del Parco dei Nebrodi, ma la gestione del luogo è di competenza comunale, quindi deve essere il comune di Mistretta, o chi per esso, a pensare alla manutenzione e alla salvaguardia del sito.