Al termine gli interventi di disinfestazione e consolidamento del fercolo di san Sebastiano

Stanno terminando i lavori di disinfestazione del fercolo di San Sebastiano a Mistretta e intanto il comitato pensa a un progetto di restauro dell'artistica vara

30 Dicembre 2020 11:20

Si stanno concludendo gli interventi di disinfestazione e di consolidamento sulla “Vara” di San Sebastiano da parte della ditta “TraArt” di Gangi.

Interventi che si sono resi necessari e non più rinviabili per le evidenti aggressioni dei tarli e per consentire un rafforzamento strutturale in quelle parti indebolite dalla polverizzazione della materia lignea compiuta degli insetti xilofagi.

Il Comitato di S. Sebastiano dichiara, come anche responsabile della salvaguardia dello storico fercolo, che “vuole portare avanti tutte quelle iniziative utili a mettere finalmente in atto un “restauro scientifico” di questa importante opera d’arte. La “Vara”, infatti, negli ultimi decenni del secolo scorso è stata sottoposta ad una serie d’interventi che, seppure ispirati da buone intenzioni, oggi appaiono inadeguati e, certamente molto distanti dallo standard qualitativo che merita un’opera di tale importanza, sia per l’evoluzione della disciplina del recupero dei manufatti storico-artistici, sia per le consapevolezze frattanto acquisite sulla sua reale datazione.

Per questo motivo il Comitato, in sinergia con la Parrocchia, la Curia e la Soprintendenza dei BB. CC. e AA., sta facendo predisporre un progetto di restauro che sarà sottoposto alle offerte di imprese qualificate e munite di specifica abilitazione, espletando una sorta di “appalto-concorso” in cui le stesse imprese formuleranno le loro offerte economiche e, soprattutto, le loro offerte tecniche migliorative della base progettuale che sarà comune a tutti gli operatori.

Le medesime offerte saranno valutate da una commissione di esperti in materia, appositamente designati.

Il progetto di restauro, oltre a prevedere la rimozione dell’obsoleto impianto d’illuminazione (realizzato nella seconda metà del ‘900 con filo-piattina inchiodato sulle membrature e sui rilievi plastici della “Vara”), prevedrà le indagini e ripristini cromatici di tutte le superfici pittoriche applicate al supporto ligneo, comprese le parti in foglia d’oro e, quindi, restituirà agli antichi fasti l’artistico fercolo.

Infine, si vorrà installare un nuovo impianto d’illuminazione che, avvalendosi dei più avanzati e contemporanei corpi illuminanti, previa simulazione con appositi programmi d’illuminotecnica, eviterà qualsiasi forma d’interferenza con l’opera d’arte e valorizzerà in tutto il suo splendore tutte le componenti figurative e decorative del manufatto, anche di quelle attualmente escluse dall’odierno impianto (ad es. le formelle alla base e tutto il piedistallo).

Ringraziamo, affermano i membri del comitato, il nostro esperto l’Arch. Angelo Pettineo per aver dato la propria disponibilità nella creazione di un progetto virtuoso e adeguato per il grande valore dell’opera.”

“Auspichiamo, concludono, una larga condivisione dei buoni intendimenti del Comitato e una buona adesione finalizzata al raggiungimento degli obiettivi sopra esposti, considerando che i Mistrettesi Devoti di San Sebastiano, sia residenti nella cittadina che presenti in tutto il mondo, hanno sempre voluto il meglio per il culto riservato al loro Santo Patrono“.