Mistretta festeggia la Madonna del Carmine

Una festa insolita ai tempi del Covid 19, ma la devozione a Maria si riconferma ancora più forte

16 Luglio 2020 16:56

Lo scampanio dalla chiesa del Carmelo, che si staglia nel cielo, ai piedi del castello, nel centro storico di Mistretta, davanti a un panorama mozzafiato ricorda che oggi, 16 luglio, si festeggia la Madonna del Carmelo.

Una devozione secolare tramandata dalle antiche tradizioni portate alla luce anche grazie alla confraternita del Carmelo che ogni anno organizza la festa. Quest’anno in via del tutto eccezionale, causa Covid, le celebrazioni, compresa la novena, si sono svolte al Santuario della Madonna dei Miracoli che consente la partecipazione di un maggior numero di fedeli.

L’immagine del quadro fa riferimento all’apparizione del 16 luglio 1251 quando la Madonna si presentò a san Simone Stock, e consegnò uno scapolare rivelando i privilegi legati a tale culto. “Non è un portafortuna o un talismano” ma un segno di salvezza. Significa essere rivestiti dalla grazia di Maria. E durante l’omelia di stamattina padre Michele Giordano ha detto: “Maria è lo strumento che Dio ha scelto perché Gesù venisse tra noi. Perché in lui potessimo diventare figli”.