SS 117, una strada insicura e piena di disagi

La strada statale 117, la famigerata Nord- Sud, da anni fa discutere e non poco visto che doveva essere la strada della rinascita, la strada che senza difficoltà avrebbe collegato il nord e il sud della Sicilia togliendo dalla situazione di isolamento molti centri dell’entroterra siculo, invece molti cantieri che hanno iniziato i lavori non hanno continuato, per vari motivi, lasciando tutto abbandonato fino all’assegnazione del lotto ad altra ditta che ha dovuto ricominciare quasi tutto daccapo con le conseguenze che ne derivano. Chi paga gli effetti di tutto ciò? Ovviamente l’utenza che deve attraversare una arteria viaria pericolosissima, poco sicura, soggetta spesso a frane e smottamenti e con fanghiglia e detriti sparsi sul manto stradale. Giustamente i cantieri devono proseguire e stanno lavorando per consegnare i lavori entro i termini previsti. Molti tratti della SS 117 soprattutto tra Mistretta e Nicosia si presentano pieni di buche, avvallamenti e frane e ieri in territorio nicosiano si è verificato un episodio che ha creato non pochi disagi. Un movimento franoso ha interessato metà della carreggiata della statale facendola praticamente sprofondare. Un camion articolato che passava da lì è rimasto incastrato e non ha più potuto proseguire la sua marcia con i conseguenti disagi per gli automobilisti e anche per gli studenti che frequentano le scuole a Nicosia e dovevano tornare a Mistretta, infatti l’autobus di linea ha dovuto aspettare come tutti gli altri mezzi che il camion venisse “liberato” da quella situazione. Dopo un po’ di tempo si è proceduto allo spostamento del mezzo pesante e la situazione è tornata possiamo dire alla “normalità”.

Ma è normale che una strada così importante sia così insicura? è normale che si parli di ammodernamento della SS 117 da più di 40 o forse 50 anni e ancora oggi nessun tratto, da Mistretta a Nicosia in particolare, non sia stato aperto e le ditte che stanno lavorando nei cantieri in territorio di Mistretta, che stanno attraversando un periodo di stop per le cattive condizioni meteo di queste settimane e giustamente si sono dovute fermare un po’, hanno dovuto quasi ricominciare, e lo ripetiamo, dei lavori lasciati lì? La speranza di tutti è che questa strada torni ad essere sicura e soprattutto sia quella strada che finalmente colleghi in maniera efficiente centri importanti e in particolare Mistretta e Nicosia in quanto i due comuni sono stati sempre legati tra di loro e molti mistrettesi e nicosiani per motivi di lavoro e di studio si recano nelle due città e crediamo che il desiderio di tutti sia viaggiare su una strada più veloce, moderna e soprattutto sicura…

Giuseppe Cuva