La Prefettura fa ispezionare il Comune di Mistretta

Il Prefetto di Messina, Maria Carmela Librizzi, su delega del Ministero dell’Interno, ha disposto una commissione di indagine per verificare eventuali forme di infiltrazione o di condizionamento mafioso al comune di Mistretta.

L’accesso ispettivo sembra che sia scaturito dagli atti di inchiesta dell’operazione “Concussio” nella quale risulta coinvolto un consigliere comunale.

L’indagine,  aveva portato a tre arresti lo scorso aprile e ruotava su condizionamenti della malavita organizzata nell’assegnazione degli appalti di riqualificazione delle opere di Fiumara d’Arte.

Una commissione di nomina prefettizia che nei prossimi giorni si metterà a lavoro ed avrà 3 mesi di tempo, prorogabili per altri 3, per svolgere un’attività d’indagine, e dovrà verificare l’esistenza di condizionamenti sull’Ente che, se accertati, potrebbero portare allo scioglimento del Consiglio Comunale. Al termine dei lavori di indagine la suddetta commissione deve stilare  una relazione diretta al Prefetto che, a sua volta, dovrà stendere un rapporto che, entro 45 giorni, dovrà inviare al Ministro dell’Interno, per valutare se c’è l’opportunità di un eventuale scioglimento.